Si poteva fare di più con Thymesia

Da quando l’hanno presentato con un trailer Thymesia, l’ho subito messo nella lista dei desideri su Steam e per un po’ ho addirittura contato i mesi che mancavano dalla sua uscita, e poi me ne sono dimenticato. Questo gioco poteva veramente offrire tanto e poteva veramente sostituire il celebre Bloodborne, ma ovviamente non c’è riuscito a parer mio.

Gioco dell’ano, Cyberpunk 2077

Parleremo di Cyberstronzo 2077. Il gioco che doveva divertire già dal primo momento dell’acquisto, il gioco che ti doveva far venire l’orgasmo nel culo tanto che doveva essere bello. Purtroppo, come molti ho avuto la fortuna di provarlo il primo giorno di uscita, demo o no la questione non cambia, il gioco faceva schifo ugualmente. Cyberpunk 2077 sviluppato dallo stesso team che ha fatto quella meraviglia di The Witcher, ha deluso enormemente. Non mi aspettavo un gioco più buggato di Skyrim, non mi aspettavo di essere tra quelli che avrebbero sfanculizzato il gioco dopo qualche ora di gioco.

Seamless Co-op di Elden Ring

Ora una breve spiegazione del perché Seamless Co-op è la mia salvezza. Prima di tutto, toglie la limitazione delle aree di gioco riguardo la cooperazione, non ci sono più barriere e disconnessioni di quando finisci un’area di gioco o uccidi il boss. Elden Ring l’ho giocato quasi del tutto da solo, sempre offline poiché stavo lavorando sulla WikiGames del gioco. Quindi non potevo rischiare di far confusioni con NPC/Player invasori o… il fastidio di essere invaso mentre sto cercando qualcosa. Quindi Seamless Co-op mi permette di giocare no-stop con amici e aiutarli con la loro avventura (di noia).

To top